CINZIA SCAFFIDI A IMOLA PRESENTA “MANGIA COME PARLI” CON MASSIMO MONTANARI

cinzia scaffidiCinzia Scaffidi, vicepresidente di Slow Food Italia e direttrice del Centro studi Slow Food, sarà a Imola per raccontare  come è cambiato il linguaggio del cibo e quali parole utilizziamo quando ci orientiamo, scegliamo, consumiamo, difendiamo o bistrattiamo il nostro cibo quotidiano nel suo ultimo libro ricco di spunti di riflessione  “Mangia come parli” (Slow food Editore, 2014) che sarà presentato il prossimo 7 novembre ore 21 a Palazzo Tozzoni (via Garibaldi 18 a Imola)  nella serata promossa dalla Condotta Slow food Imola nell’ambito del Baccanale 2014  sul tema ” Orti e cortili tra campagna e città”, nel corso di un dialogo con lo storico e professore universitario Massimo Montanari.

Di tutte le parole che oggi si spendono a profusione per raccontare, discutere, osannare, esaltare, denigrare, promuovere, vendere il cibo, Scaffidi ne ha scelte cento, dalla A di “agricoltura” alla Z di “zappare”, passando ovviamente anche attraverso la O di “orto”, il tema del Baccanale di quest’anno. Non mancano ovviamente le tre che compongono ormai il motto di Slow Food, ovvero “buonPresentazione 4o, pulito, giusto”, ma ci sono anche parole che costituiscono un vocabolario che è di tutti ma che esige costanti approfondimenti, messe in discussione, stimola domande e per questo aiuta a prendere coscienza di quanto il cibo e le nostre scelte quotidiane ad esso connesse siano essenziali. Riflettere sulle parole genera consapevolezza, la possibilità di andare oltre l’ “etichetta” perché il cibo non è solo un elenco di ingredienti più o meno genuini, nemmeno il bel piatto che si appronta in tv sotto i riflettori o che si porta semplicemente in tavola ogni giorno. Il cibo che portiamo alla bocca e che ci nutre è soprattutto tutto quello che sta dietro e dentro quello che vediamo e assaporiamo o che descriviamo usando appunto parole. Il libro di Cinzia Scaffidi aiuta a fare proprio questo: a conquistare attraverso le parole, le esperienze e le riflessioni che necessariamente le accompagnano un pezzetto di libertà in più come consumatori, o meglio come “co-produttori”.

baccanale logo

CINZIA SCAFFIDI A IMOLA PRESENTA “MANGIA COME PARLI” CON MASSIMO MONTANARIultima modifica: 2014-11-02T18:20:55+01:00da lora71
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento